preloader
Scroll to top
Architettura

Casa Pirina

Attigua e sottostante alla Casa Bonica, la casa Pirina ha uno sviluppo anomalo rispetto al classico schema della casa eoliana. Invece di svilupparsi linearmente si sviluppa a ventaglio con camere affiancate e non passanti, mentre i locali cucina e servizi sono in un corpo separato. L’insieme costituisce un microambiente urbano mediterraneo con una piccola strada interna, una terrazza-piazzetta e due ingressi differenti.
Materiali e colori: Pareti a grassello di calce bianco, terrazze pavimenti in cemento colorato grigio servizi in cemento grigio intonaco bianco e maioliche siciliane colorate.

 

  • DATA:

    2007

  • CLIENTE:

    Edoardo Lecaldano

  • LUOGO:

    Località Val di Chiesa, Filicudi

  • COLLABORATORI:

    Karim Contarino