preloader
Scroll to top
Design

Tito e Titino – Zeus

La piega è una linea lungo la quale una superficie da bidimensionale  può diventare tridimensionale. Che la piega nella vita serva lo sappiamo tutti basta pensare a quando leggiamo il giornale e per farlo stare su lo teniamo piegato al centro in modo che la pagina non si afflosci. Oppure a quando ci si rolla una sigaretta con la cartina realizzando con tre dita la provvidenziale “tegola” che sostiene il tabacco. Piegare è quindi anche un atto istintivo per dare struttura alle cose.
Lavorare materiali in fogli sottili e ottenere delle strutture rigide significa applicare il principio della piegatura. Con l’amico Maurizio Peregalli di Zeus, che fa quasi tutto con il metallo da molti anni, abbiamo deciso di fare uno scaffale con un nastro stretto di metallo che salisse piegandosi leggero come una greca fino a diventare una colonna di due metri di altezza. Questa serie di pieghe alternate  per stare in piedi avrebbe richiesto sapienti incartature lungo i bordi che avrebbero ingrossato lo spessore, ma a volte il design scommette su un’immagine e non sulla corretta applicazione di un principio strutturale. In questo caso volevo che la sottigliezza e la piega si vedessero proprio come principio formale dello sviluppo verticale di un nastro di metallo sottile. Abbiamo inserito controventi piani che lasciassero vedere questa linea sottile piegata 13 volte.

 

  • DATA:

    2013

  • PRODUTTORE:

    Zeus